Petizione – Iphone affossato! FIRMATE TUTTI!

contro le tariffe da ladri di Tim e Vodafone.

Leggete anche questo

Arriva anche la condanna di Altroconsumo

enjoy

Vota per il Software Libero!!!!

“tratto da http://elezioni.softwarelibero.it/info/iniziativa

L’iniziativa

Abbiamo seguito con curiosità e interesse la campagna elettorale per le elezioni politiche del 13 e 14 Aprile 2008, ma abbiamo sentito parlare molto poco dei temi a noi cari, cioè il software libero e la difesa delle libertà digitali.

A pochi giorni dalle prossime consultazioni, abbiamo quindi deciso di avviare due iniziative parallele.

La parola agli elettori

Con la prima iniziativa chiediamo ai cittadini elettori di far sentire la loro voce, tramite una petizione on-line, indicando che preferirebbero votare persone a favore del software libero, per mostrare a chi governerà il Paese che il tema del software libero è molto importante.

L’impegno dei candidati

Con la seconda iniziativa chiediamo ai candidati di sottoscrivere un documento con il quale, in forza della propria libertà di mandato, prendano l’impegno di fronte agli elettori di sostenere, promuovere e votare leggi e politiche che:

  • vincolano la Pubblica Amministrazione a:
    • utilizzare software libero (fatte salve motivate ragioni tecniche);
    • adottare formati aperti (documentati esaustivamente ed esenti da qualsiasi diritto di terzi) per tutti i dati e documenti della Pubblica Amministrazione;
    • licenziare il software prodotto da o per la Pubblica Amministrazione secondo i termini d’una licenza di software libero persistente;
    • destinare preferenzialmente le risorse pubbliche (per ricerca od altro) nel settore dell’ICT alla realizzazione di progetti in software libero;
    • coordinare le scelte di spesa dei diversi enti col fine di realizzare congiuntamente spese abilitanti all’utilizzo più ampio del software libero;
    • utilizzare software libero nel sistema educativo;
  • ribadiscono l’illegittimità dei brevetti di software;
  • rendono illegittime le tecniche di “Trusted Computing” che limitano la libertà dei cittadini.

Contrariamente alle grande lobby del software proprietario, noi promotori del software libero non abbiamo grandi risorse, ma pensiamo che tante piccole azioni mirate a diffondere questa iniziativa possono rendere la causa del software libero più forte.

Per favore, pubblica questa iniziativa nel tuo blog, posta un link a questa pagina sulle liste di discussione alle quali partecipi, informa di questa iniziativa la tua lista di contatti e, se credi, cogli l’occasione per informare dei vantaggi del software libero chi non lo conosce chiedendogli di aiutarci, parlane con i tuoi vicini di casa, ma soprattutto scrivi una mail ad ogni politico della tua circoscrizione chiedendogli di aderire !”

Purtroppo il partito che penso di votare alle prossime elezioni non compare nella lista di quelli che hanno aderito all’iniziativa…..speriamo ci ripensino!!! 😀

Votiamo tutti!!! 😀

Per firmare la petizione si può andare qui

Per promuovere la petizione, i banner si trovano qui

Spargiamo la voce! 😀

No alle Distro War

Oggi ragazzi mi sono trovato di fronte all’ennesimo articolo con l’ennesima discussione su quale distro sia migliore, a me piace più questa, la tua mi fa schifo, sei un demente, no sei tu che non capisci niente; insomma la solita battaglia tra utenti che utilizzano sistemi Operativi differenti… Ma ora: BASTA

Sinceramente non ne posso veramente più di queste continue discussioni tra quale sia la distribuzione migliore anzi sinceramente non me ne frega proprio nulla! Io uso Ubuntu (uno dei sistemi Linux più criticati su internet) a te utente Fedora o cosa altro sia… Cosa te ne frega? Linux è bello perchè è vario, è bello perchè l’utente ha la possibilità, provando le varie distribuzioni, di trovare quella che si adatta di più a lui ma non deve coincidere necessariamente con la tua caro utente ArchLinux.

E’ inutile creare continue discussioni che non portano a nulla (oltre ad incazzature) in fondo siamo tutt i dalla parte del software libero quindi perchè continuare ad insultarci a vicenda?[continua]”

tratto da http://poweredbylinux.netsons.org

setteB.it – Vota il Wi-Fi!!!

“tratto da setteB.IT
Scendiamo in campo con una proposta ai candidati di tutti i partiti che vorranno essere eletti il 13/14 aprile. I lettori di setteB.IT fanno il “voto di scambio” con chi promette di abolire la legge “anti-terrorismo” che tarpa le ali al wireless in Italia. Aderite.
La stima che molti di noi attribuiscono alla classe politica è ai minimi storici.

03550b_177elezioni08Tra poco più di un mese il popolo italiano dovrà votare i nuovi parlamentari, sono milioni le cose che vorremmo che facessero per noi i prossimi occupanti di Palazzo Montecitorio e Palazzo Madama, da scegliere tra quelli proposti dai 177 movimenti politici illustrati accanto. Noi ci limitiamo a chiederne una sola, forse non la più importante per sopravvivere, ma certo una fondamentale per far progredire il nostro paese, grazie alla tecnologia correntemente a disposizione. Promettete di cancellate l’articolo 7 della legge del 31 luglio 2005, n. 155 “Misure urgenti per il contrasto del terrorismo internazionale”… e noi vi voteremo.

L’articolo 7 “Integrazione della disciplina amministrativa degli esercizi pubblici
di telefonia e internet” della norma nota anche con il nome di “legge anti-terrorismo” o “decreto Pisanu” dice che “sono stabilite le
misure che il titolare o il gestore di un esercizio in cui si svolgono le attività di cui al comma 1 è tenuto ad osservare per il monitoraggio delle operazioni dell’utente e per l’archiviazione dei relativi dati […] nonchè le misure di preventiva acquisizione di dati anagrafici riportati su un documento di identità dei soggetti che utilizzano postazioni pubbliche non vigilate per comunicazioni telematiche ovvero punti di accesso ad Internet utilizzando tecnologia senza fili”.

Scendiamo in campo, dopo decine e decine di sottolineature di quanto inutilmente complicato sia accedere a Internet dalle aree pubbliche qui in Italia, tramite il consolidato sistema del Wi-Fi. E’ ora che il nostro paese si allinei a quanto succede in nazioni più tecnologicamente avanzate. Alcune di queste certamente più colpite oppure sotto l’eventuale minaccia terroristica di quanto lo sia l’Italia…

[continua] “

Petizione per il rilascio free dei driver Nvidia

“tratto da logubuntu
Sono venuto a conoscenza grazie a frafra di una petizione atta a “convincere” nvidia che la community linux è più grande di quanto si immagini…

nvidia-open.jpg

infatti si spera che con questa petizione nvidia si renda conto che siamo molti di più di quanto si possa pensare, e seguire le orme di ati/amd, rilasciando sotto licenza free i loro driver video, di modo da dare un ulteriore spinta ad ubuntu e linux in generale in termini di innovazione e sviluppo.

La petizione è firmabile qui

Se devo essere sincero non ho mai visto una petizione di questo genere arrivare al loro fine, e se mi sbaglio vi invito a correggermi e riportarmi esempi, però sono sia un utente nvidia che un utente linux quindi il buonsenso me lo impone, pertanto ho posto la mia firma anche io ed insieme ad altri 134 utenti (fino ad ora) incrocio le dita…

Petizione – NO al proibizionismo nei videogiochi

Nuova petizione importantissima, creata ancora una volta per colpa di decreti di legge sbalati e fantasiosi!

“Il Disegno di Legge n. 3014 in materia di tutela dei minori nella visione di film e videogiochi, attualmente all’esame del Commissione Cultura della Camera, propone di creare un Comitato nazionale con il compito di “controfirmare” la classificazione del videogioco attribuita a livello europeo dal sistema PEGI.

L’Italia potrebbe diventare l’unico paese in Europa, dove viene imposto un macchinoso sistema di doppia valutazione dei giochi.

Se passerà il Disegno di Legge così ci saranno due conseguenze…[continua]”

Per firmare la petizione cliccate qui sotto

Firmate tutti!! 😀

Linux nelle scuole italiane – Petizione

Sei stanco di vedere i ragazzi davanti a windows nelle scuole?

Non ti va giù l’idea che lo stato (cioè noi) deve pagare tantissimi euro per la licenza di un sistema operativo poco funzionante?

Se le tue risposte sono affermative, beh, firma la petizione per avere Linux nelle scuole italiane!!!!

Clicca sull’immagine per firmare la petizione!! 😀

linuxscuola

Più siamo e maglio è! 😀